Spruzza la Pizza

08 giu, 2017 0 Colpire: 197

Sì può spruzzare la pizza?

Per i migliori pizzaioli anche l’olio è fondamentale per fare una buona pizza: meglio se spruzzato.
I migliori pizzaioli al mondo sono attenti agli ingredienti giusti e di qualità: la migliore mozzarella che doni la giusta delicatezza alla pizza, pomodori non acidi e non eccessivamente acquosi, farine che siano leggere e facilmente digeribili, lievito naturale.

L’interesse dei maestri pizzaioli ha sempre dedicato grande attenzione soprattutto alle farine ed oggi in questo ambito sono molti coloro che scelgono di utilizzare farine senza glutine o farine “alternative”, come quella di cereali, di kamut, di quinoa etc.
Diciamolo però francamente, in passato l’attenzione verso l’olio usato per la pizza non è mai stata molto alta. Per la maggioranza, infatti, l’olio si è sempre limitato ad essere solo un “unguento” (specialmente di chi fa pizza al taglio) e non un ingrediente vero e proprio, non pensando che potesse contribuire alla buona riuscita della pizza.

Oggi, per i “Masterchef” della pizza però non è più così. Sono sempre di più i professionisti del settore, che, puntando ai clienti più esigenti, hanno messo anche l’olio tra gli ingredienti fondamentali per una buona pizza e senza dubbio si orientano sull’olio extra vergine di oliva.
Moltissimi ancora hanno scoperto un elemento che rende ancora più determinante l’uso dell’olio di oliva per la loro pizza: l’olio spray. Spruzzare l’olio sulla pizza aiuta a distribuirlo meglio e soprattutto ne esalta l’aroma, e quando l’olio è buono, la rende un vero e proprio capolavoro di sapore e qualità.

I primi a spruzzare l’olio sono stati gli americani (come al solito). Però lo hanno fatto usando la tecnologia più a portata di mano e così hanno utilizzato lo stesso sistema in uso nei prodotti cosmetici oppure nelle vernici. L’olio, per essere spruzzato, viene miscelato a propellenti e additivi che servono ad emulsionare il tutto e viene poi messo in una normale bomboletta di alluminio. Fin qui l’olio spray non è stato una vera e propria soluzione di qualità, ma semplicemente di facilità di uso, soprattutto come antiaderente per le teglie.
Da qualche anno, un’azienda italiana con una lunga e storica tradizione nell’olio di oliva, ma soprattutto nell’innovazione, ha pensato bene che la soluzione degli americani non fosse quella giusta. Bisognava poter spruzzare l’olio, ma senza i propellenti, perché solo così si può assicurare di fare del condimento all’olio di oliva un vero e proprio alleato da masterchef della pizza.
E’ nato così nel 2012 SPRAYLEGGERO da parte della Compagnia Alimentare Italiana, che dopo anni di ricerca ha messo a punto una tecnologia che permette di usare la stessa bombola di alluminio ma di tenere separato l’olio da qualsiasi altra sostanza e dai propellenti.
Sprayleggero, è un olio extra vergine di oliva spray naturale al 100%: il prodotto è contenuto all’interno di una sacca che è poi messa nel flacone in alluminio dove viene immessa aria compressa. All’azionamento dell’erogatore, l’aria, premendo sulla sacca, permette al prodotto di fuoriuscire in una sottile nebulizzazione che micronizza le particelle di olio, consentendo di ampliare fragranza e aroma dell’olio stesso. Quello che viene erogato, dunque, è puro olio extra vergine di oliva – e nient’altro – perché nell’olio non sono contenuti propellenti o additivi chimici.

I vantaggi di questa straordinaria innovazione tutta italiana nell’olio di oliva sono diversi. Prima di tutto permette la riduzione dei consumi: un flacone da 250 ml, infatti, permette di condire la stessa quantità che si condirebbe con 3 litri di olio utilizzando un normale versatore. Il nebulizzatore di SPRAYLEGGERO permette di condire la pizza in maniera uniforme, rendendo ogni sua parte più fragrante e aromatica e correggendo al tempo stesso eventuali piccole imperfezioni (bilanciando, ad esempio, l’acidità del pomodoro).

I migliori pizzaioli sono i primi sponsor di quest’olio spray. Per loro la rapidità e la facilità d’utilizzo sono fattori non indifferenti nella preparazione della pizza. Un prodotto che si adatta alle loro esigenze, permettendo di velocizzare e al tempo stesso migliorare la qualità di un prodotto già buono, può solo essere un fattore positivo.


Dopo l’olio extra vergine di oliva, SPRAYLEGGERO ha pensato bene di allargare la gamma a disposizione dei masterchef con una serie aromatizzata al naturale con oli essenziali di Tartufo, Limone, Peperoncino, Aglio e atri ancora. Gli ultimi arrivati in casa Sprayleggero sono i condimenti allo Zenzero, alla Curcuma, al Rosmarino e al Tartufo Bianco.


Chiunque fosse interessato a saperne di più, può scrivere alla Compagnia Alimentare Italiana S.p.A. all’indirizzo info@alimentareitaliana.it

Commenti

Lascia il tuo commento